Prevenire le doppie punte: vediamo come

Con il termine scientifico tricoptilosi si indica il fenomeno delle doppie punte, un problema che purtroppo affligge i capelli di moltissime donne. Il termine identifica quella patologia in cui il fusto del capello è caratterizzato da punte biforcute, dovute all'indebolimento dell'estremita pilifera.

La domanda sorge spontanea, come e perché si formano le doppie punte?

La biforcazione del fusto pilifero avviene principalmente nella parte terminale, dove lo spessore di cheratina è minore ed il capello risulta più secco e sfibrato. Il problema però, nonostante sia visibile all'estremità del capello, parte dal bulbo, che ha il compito di idratare l'intero fusto. Se si ha un cuoio capelluto poco curato e risulta secco per diversi motivi come alimentazione, trattamenti chimici etc., il bulbo non sarà più in grado, mediante il sebo, di lubrificare l'intero capello, generando così il problema della biforcazione, ovvero le doppie punte (tricoptilosi), o in ramificazioni più estese, tricoclasia.

Cosà fare in caso di doppie punte?

Esistono pochissimi rimedi, la soluzione migliore è di tagliare le punte rovinate, anche perché un capello che evidenzia in punta il problema della tricoptilosi non può essere recuperato facilmente, il capello si presenta più sottile e più chiaro contribuendo alla chioma un aspetto non curato. Inoltre il fusto che presenta questa patologia è destinato a non crescere più.
Un'altra soluzione per ridurre la presenza di doppie punte, dovute a carenze di aminoacidi, è quella di utilizzare un trattamento di gel al collagene alcalino, che copre e ripara le microfessurazioni del capello e ricompone le doppie punte.

È possibile prevenire le doppie punte?

Se è vero che non esistono molti rimedi per le doppie punte, è anche vero che la soluzione migliore è prevenirle ricorrendo ad una serie di buone abitudini.

- L'alimentazione.
Migliorare il nostro stile di vita, ricorrendo ad un'alimentazione ricca di frutta, verdura e tanta acqua, contribuisce ad una maggiore idratazione del capello, prevenendo la formazione di doppie punte.

- Evitare trattamenti troppo aggressivi.
Non stressare i capelli può essere una soluzione altrettanto valida per prevenire la patologia, quindi evitare trattamenti troppo aggressivi come colpi di sole permanenti, tinture etc.

- Non usare prodotti aggressivi.
Utilizzare uno shampoo delicato ed idratante, assieme ad un balsamo adatto, applicandolo dolcemente sui capelli.

- Evitare di asciugare o spazzolare i capelli troppo energicamente.
I capelli bagnati hanno una maggiore propensione alla rottura ed all'indebolimento, con la possibilità di provocare il fenomeno delle doppie punte. Evitare quindi di strofinare con l'asciugamano in modo troppo energico ma tamponare delicatamente, inoltre nel pettinarli utilizzare spazzole di setola naturale passandole sui capelli partendo dal bulbo e finendo alle punte.

- No alle alte temperature.
Per non rischiare di rovinare i capelli ricordatevi di lavare i capelli con acqua tiepida e non calda e utilizzate il phon ad una temperatura media. Gli shock termici, infatti, tendono a disidratare il capello ed il cuoio capelluto, favorendo la comparsa delle doppie punte. Indirizzate il getto di aria del phon sempre verso la radice del capello e mai verso le punte, per evitare di disidratarle eccessivamente.